Home   Protagonisti

 

 

 

 

 

Inverno a Recoaro

 

ieri č nevicato sulla valle.

Dai declivi deserti

pių non giungono grida di ragazzi

e l'Agno avaro d'acqua

riposa nel suo greto.

 

Tra gli addobbi consunti del salotto

muovi le dita ad un confuso accordo

sulla tastiera, oltre i vetri appannati

guardi il bianco veliero della luna

che approda sullo Spitz. Come lontano

ti appare quel passato di fanciulla,

quasi non tuo, vissuto da altra vita!

 

Poi a nuovi pensieri resti assorta

nel silenzio, ti scrolli all'improvviso

e allontani ogni ombra, ti concedi

al travaglio di vivere ogni istante.

Non pių turbata, ti ritrovi donna.

 

 

 

pagina precedente