Home  Paese

 

 

Marcellise - Villa Castellani, S. Maria del Belvedere. Foto A. Scolari  01/06/2004.

 

Scheda storica - Arch. Sergio Spiazzi

La corte si trova a Marcellise in zona collinare, alla fine dell’abitato di Mezzavilla sulla sponda a sera, poco sopra la strada che conduce al Pian di Castagnè. Il complesso della corte è formato dall’antichissima chiesa costruita nel 1100 e dedicata a S. Maria, dall’attiguo palazzo principale, squadrato e disposto su tre piani (costruito nel 1821, sull’antico monastero) e da un edificio rurale posto di fronte al palazzo. All’interno della chiesetta si trova anche un’antica stele romana, già utilizzata nell’angolo di un muro di contenimento li vicino.

 

Forse si tratta del primo edificio religioso costruito nella vallata e che ottiene fin dall’inizio una serie di donazioni importanti, da persone e famiglie devote a Maria Vergine. La prima donazione, datata 1134, avviene da parte d’Adelmonta di Verona insieme con i figli Bosafolia e Wilielmo, professanti legge longobarda, i quali cedono un terreno aratorio vicino alla chiesa, a suffragio delle proprie anime e quella del marito-padre defunto che si chiamava Gugliemo, capitano e nipote d’Ezzone.

 

Il Simeoni, nella sua guida “La Provincia di Verona” del 1909, scrive a proposito di S. Maria di Marcellise: “Fra i sette otto oratori che sono sparsi pel Comune...il più degno di nota, mi pare la Madonnina, adiacente alla villa Castellani, e ancor circondata da quei vecchi cipressi, che danno tanta solennità mistica alle vecchie chiese rurali. L’unico resto caratteristico è l’abside in tufo riquadrato con cornice grondale a frammenti di riporto in parte lavorati finemente…”.  

 

 Pagina precedente