Home  Paese

 

 

Corte Fracanzana.  24/01/2004 - Foto A. Scolari

 

Scheda storica - Arch. Sergio Spiazzi

La corte si trova vicina alla frazione delle Casette, al confine con il comune di Lavagno ed ai piedi della collina di S. Giacomo del Grigliano.

 

Una mappa del 1562, conservata all'Archivio di Stato di Venezia, relativa alla richiesta di Bortolamio Da Regio di Verona, di parte dell'acqua del Fibbio per irrigare 50 campi posti in contrada di S. Giacomo del Grigion, ci mostra lo stato delle cose nel territorio attuale delle Casette e della corte detta Fracanzana.

 

Nel corso del XVIII secolo la Fracanzana passa a Basso Gaetano, che costruisce, nel 1812, a ridosso dell’abitazione una cappella domestica, come ricordato dal vescovo Grasser nella visita pastorale del 1839: “Oratorio sub. titulo S. Bassi alias domesticum alla Fracanzane publico cultui deputatum Decreto...Episcopi Liruti diei 27 maji 1812: in domo atrio vulgo corte, existens, omnibus tarum accessibile...”.

 

La disposizione del giardino è evidenziata in una mappa del 1899, dove si vedono, a sud del complesso, diverse alberature, disposte in modo sinuoso, tra vialetti ad andamento libero e probabilmente alcuni giuochi d’acqua, mentre a nord della villa, un viale alberato collega la corte con la strada per S. Giacomo.

 

La villa si è conservata bene nello stato ottocentesco, anche se la torretta d’angolo posta sull’incrocio con la Strada Statale 11, costituita da un corpo cilindrico principale con l’aggiunta a nord di un altro elemento circolare che racchiude una scala a chiocciola, versa in cattive condizioni di manutenzione.

 

 

pagina precedente