Home  Paese

 

 

Corte Feniletto.  29/01/2004 - Foto A. Scolari

 

Scheda storica - Arch. Sergio Spiazzi

Edificio rurale simile, per schema distributivo e consistenza, al Fenilon del Palù, con il fienile, costruito in due tempi diversi, posto a sera, mentre la casa contadina si trova a mattina. Due grandi aperture ad arco permettono l’accesso, ad est e ad ovest, al portico e quindi al fienile, mentre la stalla, posta a nord, sotto al fienile, è arieggiata dalle aperture a feritoia poste a monte della stessa.

 

Costruito a sud e parallelamente alla strada interna per San Giacomo, vicino al bivio per Casa Pozza, ha dato con il tempo il nome alla stessa via fino alle Casette.

 

Nel catasto napoleonico, del 1816, è proprietà di Stefano Marchesini ed è segnalato come “Fenile con corte” e “Casa e corte del Massaro” mentre nel catasto austriaco del 1844 la corte appartiene a Luigi Marchesini e definita semplicemente come “Casa colonica”.

 

Insieme con Casa Pozza, Palù, Fenilon del Palù, il Campagnol e diversa parte delle Casette, costituisce la parte più a sud della gran proprietà terriera dei Marchesini, che ammonta a metà del XIX secolo, a 650 campi veronesi, in gran parte tenuti a prato e seminativo.

 

pagina precedente