Home  Paese

 

 

Corte Fenilon.  29/02/2004 - Foto A. Scolari

 

Scheda storica - Arch. Sergio Spiazzi

Aggregato cinquecentesco, posto all’angolo nord-est dell’antico sistema viario della valle di Marcellise, derivante dall’originaria centuriazione d’epoca romana. La strada del Palù, che parte dal bivio di S. Giacomo, si distende in linea perfettamente retta e parallela alle colline di Montelungo e Barco, fino al Fenilon del Palù, per poi, ad angolo quasi retto, proseguire ed intersecare la strada di Marcellise, con uno schema tipico di suddivisione agrimensurale usata in epoca romana. Il Franzoni ricorda d’alcuni ritrovamenti d’epoca romana avvenuti vicino al Fenilon del Palù, tra cui due grossi muri, mattoni e tessere di mosaico di colore bianco.

 

La prima documentazione la troviamo nella mappa del 1606 che riproduce la piana di Marcellise, disegno importante che ci permettere di leggere con precisione la situazione territoriale in questa zona. Nella mappa la corte è disegnata nella situazione attuale, con il gran fienile sulla sinistra e la casa rurale a destra.

 

Il “Fenilon del Palù” rappresenta la tipica costruzione del fienile sanmartinese. Diviso spazialmente in tre parti: portico, stalla ed il soprastante fienile è di forma rettangolare con la copertura a due falde. Il portico si trova a sud, mentre la stalla ed il fienile a nord, nella parte più fresca. Nel portico si entra attraverso due grandi portoni archivoltati con struttura in pietra, che collegano la corte rurale con la campagna.

 

La suddivisione al piano terra, tra portico e stalla, è costituita da un muro portante e da una serie di pilastri in mattoni, che dividono in campate o “oci” il soprastante fienile, servendo da sostegno alla copertura costituita da travature, capriate e struttura secondaria in legno, sottopelli e coppi in laterizio.

pagina precedente