Home  Paese

 

 

 

Marcellise - Casale. Foto A. Scolari  1/02/2004.

 

Scheda storica - Arch. Sergio Spiazzi

Antica contrada di Marcellise già conosciuta nel medioevo e probabilmente di origini romane come il nome suggerisce. Formata da un aggregato di edifici rurali si trova tra il progno e la collina di Lavagno.In alcuni edifici troviamo affreschi quattrocenteschi di contenuto religioso, mentre verso Borgo si trova villa Ferrari ricostruita tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX, già proprietà dei Marioni.

                                  

La famiglia nobile dei Marioni detiene fin dal 1560 diverse pezze di terra in proprietà, dislocate lungo la valle di Marcellise ma soprattutto  terreni posti a Casal di Sopra, a Casal di Sotto, gli appezzamenti detti: “...le Gratiade con quelle era del Rizzo ... le Montanare tutte per fina sotto la Calarba... la Calarba con olivi ... Il prè d’avanti le montanare con vigne... le Cengielle aradora con vigne... tutte le terre boschive nella Fratta ... la via dritta detta di Bersani... La via dritta havuta in permutatione dal Venetian... La via dritta detta del Valdo con vigne... La via dritta tutta con la permutation del Manara... la Guderana garba... le Fontanelle era di Robini con vigne... Li pradi tutti nel Palù...cioè quelli che tien li lavorenti di Marcelise... Il campo ditto del Vaccaro garbo.

 

I terreni, come ora, sono prevalentemente coltivati a vigneto ed uliveto, colture che non hanno bisogno di molta acqua, che da sempre scarseggia nella valle, mentre il valore dei terreni varia secondo la resa: nella piana un campo “arador con vigne” è stimato 57 ducati, nel bosco della Fratta 12 ducati, mentre un terreno “garbo” dell’Arcandola 21 ducati.

 

 Pagina precedente